MikroBUS

Quail : una nuova board basata su .Net Micro Framework … in città !

C’è una nuova board per .Net Micro Framework in città !

Negli ultimi mesi, MikroElektronika ha rilasciato la Quail board come una soluzione per la creazione di prototipi hardware utilizzando tutte le migliori caratteristiche del .Net Micro Framework e le relative schede, note come “click” board, per differenti tipi di dispositivi esterni, come i sensori (umidità, temperatura , …), modulo WiFi, OLED e così via.

quail_board

La Quail board si basa sul sull’MCU STM32F427, un Cortex-M4 a 180 Mhz con 2 MB di Flash e 256 KB di RAM con il relativo porting di .Net Micro Framework 4.3. Insieme alla MCU possiamo trovare 8 MB di Flash esterna, una porta USB per una memoria di massa esterna (oltre che alla porta USB per il debug e l’alimentazione della scheda da PC) e 24 “morsetti a vite” (per evitare di utilizzare una “click” board e collegare un dispositivo direttamente alla scheda).
Per semplificare la prototipazione, ha quattro socket su cui è possibile utilizzare a quattro “click” board, senza necessità di saldare i componenti. Queste socket non sono come i socket .NET Gadgeteer che conosciamo ma MikroElektronika ha sviluppato un nuovo tipo di socket standard chiamato MikroBUS.

mikroBUS

Una socket MikroBUS è costituita da due collettori femmina entrambe con 8 pin relativi alle funzioni più utilizzate della MCU :

  • SPI, UART e I2C pin per la comunicazione con altri componenti come sensori e così via;
  • Pins con funzione singola come PWM, interrupt, ingresso analogico, Reset e Chip Select;
  • Pins per l’alimentazione di dispositivi esterni con + 5V, + 3.3V e la massa;

Tutte le schede fornite da MikroElektronika che supportano il MikroBUS sono chiamate “click” board (circa 50 finora) perché è così semplice collegarli alla Quail … con un semplice “click”!

L’idea di questa nuova scheda con il relativo supporto per il .Net Micro Framework è partita grazie ad una collaborazione tra MikroElektronika e un team di professionisti di software e hardware dalla Francia chiamato MikroBUS.Net. Grazie a questa squadra abbiamo a disposizione un SDK per l’utilizzo del MikroBUS a bordo della Quail (come altri SDK per schede Netduino e .Net Gadgeteer) e il codice sorgente (in C#) dei driver scritti per tutte le “click” board.

Oltre alle “click” board è possibile riutilizzare i moduli .NET Gadgeteer (da GHI Electronics), grazie ai G-Adapters che sono in grado di adattare la socket .Net Gadgeteer con la socket MikroBUS. Fino ad oggi non tutti i driver sono disponibili per tutti i moduli, ma il team sta ancora lavorando su di essi. Un’altra caratteristica interessante è la “Virtual Soscket”: è possibile collegare un componente alla scheda utilizzando i morsetti a vite senza usare il MikroBUS. In questo modo è possibile utilizzare il driver fornito, anche se non si ha il componente montato su una “click” board.

Naturalmente è possibile sviluppare le applicazioni utilizzando un IDE di prima classe come Visual Studio 2013 (anche la Community Edition) ed in codice gestito con C # come linguaggio.

Questa è solo una breve introduzione, ma in futuro entreremo nel dettaglio per capire come utilizzare e sviluppare con questa interessantissima scheda !

Advertisements