Month: May 2012

hURL : il tester online per i nostri servizi RESTful !

1172.hurl_0E3D6802

Spesso per testare il funzionamento di un servizio RESTful, siamo costretti ad installare un plugin per il nostro browser oppure ad utilizzare uno strumento a riga di comando comecURL.

Grazie ad hURL, abbiamo un servizio completamente online che ci permette di eseguire tutte le richieste HTTP principali impostandone gli headers ed eventualmente i parametri nella query string oppure un body. A seguito della richiesta, ci verrà proposta la risposta del servizio.

Advertisements

Pachube diventa Cosm !

8562.cosm_3F4D4C05

Il famoso data logger online per la realizzazione di applicazioni “Internet Of Things” è diventato Cosm ! Dopo l’acquisizione da parte di LogMeIn, il team di Pachube non ha proferito parola riguardo la trasformazione che era in atto fino all’attuale ufficializzazione. Come riportato sullo stesso sito, si è deciso in primo luogo di cambiare nome (più facilmente pronunciabile…e memorabile a detta loro !) e di fornire anche un nuovo design per i servizi che sono stati comunque migliorati. L’obiettivo è sempre lo stesso, favorire l’interconnessione tra i dispositivi e lo scambio dati tra di essi su scala mondiale (oggi è oramai di moda il concetto di Cloud).

Per quanto riguarda gli sviluppatori che già utilizzano tale piattaforma, nelle vesti dell’ormai ex Pachube, viene garantita la retrocompatibilità con gli URL e le RESTful APIs. Potrebbe accadere che in un futuro prossimo, l’unico passo da dove compiere sarà la trasformazione di ogni tipo di riferimento a “pachube.com” in “cosm.com” nelle nostre applicazioni.

Windows Embedde Compact v. Next ed il .Net Compact Framework

Finalmente una buona notizia, su quello che sarà il futuro di Windows Embedded Compact ed il .Net Compact Framework.

Al seguente link, si apprende che la piattaforma embedded per gli OEM non è stata abbandonata dalla Microsoft e che per il 1° quarto del 2013 è previsto il rilascio di Windows Embedded Compact v. Next che confermerà alcune caratteristiche dell’attuale versione (Windows Embedded Compact 7) aggiungendo delle novità :

  • Basato sul core di Windows CE, quindi hard real-time e footprint minimo;
  • Supporta le CPU x86, ARM v6T2 e ARM v7;
  • Sviluppo nativo in C++ e gestito in C# attraverso l’utilizzo di Visual Studio 11;
  • Aggiornamento per il .Net Compact Framework;
  • Avvio veloce del sistema (2 secondi dal power-on);
  • Aggiornamento del kernel con miglioramenti nelle performance del file system;
  • Ottimizzazioni e novità per lo sviluppo della UI con Silverlight ed attraversoExpression Blend;

Non so quanto la notizia possa essere considerata ufficiale ma almeno fa intuire che Microsoft non ha completamente abbandonato gli OEM che non sviluppano solo tablet e smartphone !