Month: May 2015

Internet of Things “wrap up” : eventi, slides, librerie e … demo con tanto codice !!

Nell’ultimo mese ho sviluppato molto ed ho avuto il piacere di essere speaker a tre eventi nazionali ed uno internazionale in California (ma da remoto).

Sono stato notevolmente impegnato nello scrivere codice e contenuti che ho deciso di riassumere qualora possano tornarvi utili.

DSC_0389 iotday

Con le slide ho cercato di descrivere al meglio l’Azure Service Bus focalizzandomi sull’Event Hubs e sul suo utilizzo nell’ambito della telemetria IoT :

A queste slide sono legate delle demo nelle quali ho utilizzato la mia ultima libreria Azure SB Lite, grazie alla quale è possibile accedere al Microsoft Azure Service Bus utilizzando le stesse API dell’SDK “originale” ma sulle piattaforme embedded come .Net Micro Framework e .Net Compact Framework oltre che su Mono (quindi Linux) e WinRT (quindi Windows 8.1 e Windows 10). Essa è basata sulla libreria AMQP .Net Lite di cui nasconde i concetti sul protocollo AMQP.

overall

Per quanto riguarda le demo :

  • BLE2Azure : concept di un IoT gateway da dispositive BLE verso Azure (Event Hubs) realizzato con il .Net Micro Framework e le board FEZ Spider e Netduino 3 Wi-Fi
  • Azure SB Lite Examples : esempi di utilizzo della libreria Azure SB Lite che mi hanno permesso (in quel di Venezia) di spiegare come funziona realmente l’accesso al Service Bus attraverso il protocollo AMQP e scoprire cosa ci sia al di sotto delle semplici APIs.

 Ovviamente non mi fermo qui nonostante il meritato riposo !

🙂

Advertisements

.Net Micro Framework e regular expressions … “out of range exception” !

Sviluppando la mia libreria per l’acesso al Microsoft Azure Service Bus (event hubs, queues, topics/subscriptions) basata su AMQP (e sulla libreria AMQP .Net Lite) mi sono imbattuto in un bug nel codice delle regular expression nel .Net Micro Framework.

Il bug si è verificato per puro caso, quando mi sono ritrovato con una “connection string” all’interno della quale c’era il campo “SharedAccessSignature” che va valorizzato nel caso in cui utilizziamo la connessione AMQP con CBS (Claim Based Security) ossia quando pubblichiamo su event hubs verso un “publisher” endpoint e con sicurezza basata su un SAS token.

In questo caso, il campo suddetto assume un valore abbastanza lungo, basta vedere la “connection string” nella quale mi sono imbattuto :

"Endpoint=sb://ppatiernoeventhubs.servicebus.windows.net/;SharedAccessSignature=SharedAccessSignature sr=http%3a%2f%2fppatiernoeventhubs.servicebus.windows.net%2fnetmftesteventhub%2fPublishers%2fdevice1&sig=FttwMBQt0T1e1hPQIk0TbRSfuPohbTXAi5L8dPSQzbA%3d&se=1306887634&skn=EventSendKeyName;EntityPath=ppatiernoeventhub;Publisher=device1;TransportType=0";

Per estrarre i campi, ho scritto le seguenti righe di codice :

Regex regex = new Regex("([^=;]+)=([^;]+)");

IDictionary connectionStringParams = new Hashtable();

MatchCollection matches = regex.Matches(connectionString);
foreach (Match match in matches)
{
	connectionStringParams[match.Groups[1].Value] = match.Groups[2].Value;
}

Alla seconda iterazione ossia in corrispondenza del campo “SharedAccessSignature” mi sono ritrovato di fronte ad una OutOfRangeException … dovuta a cosa ?

 regex_netmf

Dallo screenshot si evince che il campo “Length” del match riscontrato ha un valore negativo pari a -80. Come mai ?

Ebbene, il valore del campo “SharedAccessSignature” (il SAS token) ha una lunghezza pari a 208 e facendo una semplice sottrazione 128 – 208 è proprio pari a -80.

Probabilmente nel .Net Micro Framework viene utilizzata una variabile del tipo “signed byte” per contenere tale valore che determina un ovvio overflow; la lunghezza massima di un valore in un match è stata probabilmente fissata a 128.

Purtroppo, fino alla correzione del bug che ho provveduto a segnalare, vi consiglio di evitare matching con valori più lunghi di 128 caratteri !

🙂