WinBuilder

Esplora l’immagine “Windows for IoT” della Intel Galileo (Gen2) comodamente sul tuo PC !

Vi siete iscritti al Windows Developer Program for IoT e siete in attesa della board oppure avete ordinato una Intel Galileo (Gen2) sulla quale caricherete l’immagine di Windows messa a disposizione sul sito ufficiale ? Siete in attesa delle board ma siete curiosi di sapere quali siano i componenti inclusi nell’immagine di Windows for IoT ?

Una soluzione c’è !

Una volta scaricato il file WIM del sito, è possibile eseguirne il mounting attraverso il comando DISM nel modo seguente :

dism /Mount-Wim /WimFile:<path_wim_file> /Index:1 /MountDir:<path_dir_mount>

Ad esempio :

dism /Mount-Wim /WimFile:C:\Users\ppatierno\Downloads\9600.16384.x86fre.winblue_rtm_iotbuild.140925-1000_galileo_v2.wim /Index:1 /MountDir:C:\Galileo

Attenzione !! La cartella in cui montare va creata prima.

01

Al termine di tale operazione, attraverso esplora risorse potrete vedere comodamente sul vostro PC il contenuto dell’immagine di Windows per la vostra Intel Galileo !

02

Infine, per poter cancellare la cartella creata, è necessario in primo luogo eseguire l’unmounting con il seguente comando :

dism /Unmount-Wim /MountDir:<path_dir_mount> /Discard

03

🙂

Advertisements

Windows Developer Program for IoT ufficialmente partito !!

Capture

Seppure ne fosse stata annunciata l’esistenza dopo Build 2014 e subito dopo all’evento O’Reilly Solid, il programma “Windows Developer Program for IoT” è ufficialmente partito ieri !

L’annuncio è stato dato dal program manager, Steve Teixeira, sul blog di Windows sottolineando il lancio del nuovo portale Windows Developer for IoT e l’inizio della spedizione degli evaluation kit costituiti dalle board Intel Galileo con a bordo una versione specifica di Windows che supporta le API Arduino ed un sottoinsieme delle Win32.

Inoltre, sul sito della Microsoft Open Technologies è specificato che l’SDK sarà presto rilasciato in parte come open source.

Per chi si fosse già iscritto al programma, non gli resta che aspettare l’arrivo del kit direttamente a casa ma può iniziare a farsi un giro sul nuovo portale che già mette a disposizione tutte le informazioni sull’SDK con relativi esempi applicativi !